Cerca

Romanzi di Alberto Moravia: 5 libri da portare in vacanza

romanzi di alberto moravia

Romanzi di Alberto Moravia per non dimenticare un altro grande scrittore un po’ snobbato da Instagram. Dopo l’articolo dedicato a Luigi Pirandello e il gruppo di lettura #estateinsicilia in cui, da luglio a settembre, leggeremo tre scrittori siciliani famosi: Giovanni Verga, Luigi Pirandello e Leonardo Sciascia, è la volta di uno dei più grandi romanzieri del secolo scorso.

Purtroppo, questi importanti autori sono un po’ dimenticati dai social e, infatti, si parla molto poco di Alberto Moravia, per esempio. Basti pensare che, su Instagram, allo scrittore romano sono dedicati quasi 12 mila hashtag e a Fabio Volo circa 75 mila e, con tutto il rispetto per quest’ultimo, tutto ciò mi lascia abbastanza perplessa e anche un tantino preoccupata rispetto ai gusti letterari di molti italiani. Così, oggi, ti propongo cinque opere del vincitore del Premio Strega da leggere in questa estate torrida.

Romanzi di Alberto Moravia: alla ricerca della felicità

I libri di Alberto Moravia pubblicati nel corso della sua carriera letteraria sono oltre trenta e uno dei temi trattati in essi è proprio quello dell’impossibilita da parte dell’uomo di raggiungere la felicità, ma tra gli argomenti a lui più cari ci sono anche l’ipocrisia che vige nella società contemporanea e l’aridità morale che alberga negli uomini.

Inizio questa breve carrellata di suggerimenti per le nostre letture estive con il romanzo di esordio di Alberto Moravia che, come molti altri suoi libri, ha avuto trasposizioni cinematografiche e televisive.

Gli indifferenti

Nel suo primo romanzo Moravia racconta lo sfacelo di una famiglia borghese e dell’intero Paese nel 1925, quando l’Italia ormai si sta piegando al fascismo. Protagonisti sono i due fratelli Carla e Michele Ardengo, intorno ai quali ruotano la madre rimasta vedova, Mariagrazia, l’amante di lei, Leo, e un’amica di Mariagrazia, Lisa. I due giovani sono privi di passioni vere, deboli e si fanno trascinare dagli eventi. Sono sprovvisti di ogni sentimento ed emozione sinceri e, proprio come dice il titolo del libro, sono indifferenti alla vita. I due giovani sono il ritratto della loro generazione, ma anche della società dell’epoca, ipocrita e meschina. In questo romanzo Moravia rappresenta una borghesia sgradevole, che non fa e dice mai ciò che pensa veramente. Gli indifferenti è stato pubblicato nel 1925, quando lo scrittore aveva solo 24 anni.

romanzi di alberto moravia

VUOI LEGGERE L’ANTEPRIMA DE GLI INDIFFERENTI? CLICCA QUI.

Agostino

Anche da questo romanzo, pubblicato nel 1943, è stato tratto un film uscito nel 1962. Il tema del libro, in pieno periodo fascista, fu considerato scabroso e per questo motivo non venne pubblicato subito. Alberto Moravia utilizza il tredicenne Agostino per raccontare l’iniziazione sessuale di un adolescente. Il ragazzino vive un rapporto simbiotico con la giovane madre vedova, ancora bella e piena di vita. Un legame che, però, si spezza quando, in vacanza al mare, la donna incontra Renzo. I due si avvicinano sempre di più, mentre Agostino resta solo e fa delle nuove conoscenze che lo introducono nel mondo degli adulti che lui non conosce ancora perché sempre protetto dalla madre.

Romanzi di Alberto Moravia: cinque libri da portare

VUOI LEGGERE L’ANTEPRIMA DI AGOSTINO? CLICCA QUI.

La ciociara

Alberto Moravia non ha mai vinto un Premio Nobel per la Letteratura, sebbene dal  1949 al 1966 ricevette quindici candidature, senza mai riuscire ad ottenerlo, ma un suo romanzo ha conquistato l’Oscar. Da La ciociara, pubblicato nel 1957, Vittorio De Sica tre anni dopo ha tratto l’omonimo film con protagonista Sophia Loren, che si è aggiudicata l’ambita statuetta come migliore attrice protagonista. Uno dei libri di Alberto Moravia tra i più noti che racconta l’orrore della guerra incarnato, in primis, dallo stupro di Cesira e della figlia Rosetta da parte di un gruppo di soldati alleati e, in secundis, dalle brutali violenze della guerra, di tutte le guerre.

Romanzi di Alberto Moravia: cinque libri da portare in vacanza

VUOI LEGGERE L’ANTEPRIMA DE LA CIOCIARA? CLICCA QUI.

La noia

Un’altra trasposizione cinematografica, anzi due, per questo romanzo di Moravia pubblicato nel 1960. Il titolo del libro è esplicativo della vita di Dino, il protagonista di questa storia. L’uomo, un pittore annoiato e borghese, che racconta la sua vita fatta di delusioni, crisi e fallimenti e in cui niente lo accende. Come ne Gli indifferenti lo scrittore narra lo sgretolamento del mondo borghese. Dino ha un pessimo rapporto con la madre, con cui vive in una villa sulla via Appia, e che disprezza, ha una relazione con una giovane modella, che non ama, ma vuole solo dominare. Ad un certo punto abbandona anche la pittura e, privato di tutto, sprofonda in una lucida follia a causa di un tradimento.

Romanzi di Alberto Moravia: cinque libri

VUOI LEGGERE L’ANTEPRIMA DE LA NOIA? CLICCA QUI.

L’uomo che guarda

Concludiamo con il romanzo del 1985 L’uomo che guarda, anche questo arrivato al cinema grazie ad una trasposizione di Tinto Brass. L’uomo che guarda è il trentacinquenne ed ex sessantottino Edoardo, detto Dodo, che osserva come uno spettatore la sua vita anziché viverla pienamente. In questo spettacolo che osserva con occhio quasi clinico ci sono anche le esistenze di suo padre, anziano barone universitario, e della moglie Silvia. Le loro vite sono monotone, sempre uguali e Dodo le guarda come se fosse uno scienziato. Un altro uomo che guarda la realtà con distacco, rifiutando ogni sentimento ed emozione.

Romanzi di Alberto Moravia

VUOI LEGGERE L’ANTEPRIMA DE L’UOMO CHE GUARDA? CLICCA QUI.

Cose che non sai su Alberto Moravia

  • I romanzi di Alberto Moravia sono stati tradotti all’estero e trasposti al cinema a partire dal 1952 quando ha vinto il Premio Strega per I racconti, una raccolta pubblicata nel 1952 con il titolo I racconti, 2 voll, e in seguito come Racconti 1927-1951. La raccolta è stata tradotta in varie lingue.
  • Nel 1941 ha sposato in chiesa con la scrittrice Elsa Morante, conosciuta nel 1936. Hanno vissuto per un lungo periodo a Capri, dove lui ha scritto Agostino. Il loro matrimonio è finito nel 1962.
  • Invece, il sodalizio Alberto Moravia Dacia Maraini, conosciuta ne 1959, non è stato soltanto lavorativo, ma anche sentimentale. Lei era trent’anni più giovane di lui e sono stati insieme dal 1962 al 1983.
  • Nel 1986 ha sposato la scrittrice spagnola naturalizzata italiana Carmen Llera, quarantacinque anni più giovane di lui, cui ha dedicato la raccolta di racconti dal titolo La cosa.

Hai letto o stai leggendo un romanzo di Alberto Moravia? Hai altri consigli di lettura relativi a questo scrittore? Scrivilo nei commenti.

E a questo punto voglio dire che la guerra è una gran prova; e che gli uomini bisognerebbe vederli in guerra e non in pace; non quando ci sono le leggi e il rispetto degli altri e il timor di Dio; ma quando tutte queste cose non ci sono più e ciascuno agisce secondo la propria vera natura, senza freni e senza riguardi.

La Ciociara

Mi auguro di averti dato dei consigli utili. Se questo articolo ti è piaciuto condividilo cliccando uno dei bottoni qui sotto o inviane il link ad un’amica o un amico cui potrebbe interessare. In questo modo contribuirai anche a far crescere questo blog e il mio progetto. Grazie.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*